• About Mario Scialoja

    Coppa America. Si va avanti, tra Bertelli e i neozelandesi accordo fatto.

    by  • 5 March 2019 • 1

    Si sapeva che erano sub judice le iscrizioni dei tre team, Malta Altus Challenge, Stars & Stripes USA, Dutch Team, arrivate in ritardo rispetto ai termini perevisti. E che il challenger of record Patrizio Bertelli (Luna Rossa) era in disaccordo su alcuni punti riguardanti le procedure di accetazione dei team ritardatari. Ma adesso, dopo un recente

    Soldini arriva davanti a Argo, fa record, ma è secondo in compensato.

    by  • 20 February 2019 • 1

    Non è andata niente male a Soldini e compagni che sono riusciti a tenere il loro trimarano Maserati sempre davanti all'altro Mod 70 americano Argo. Hanno impiegato 1 giorno, 6 ore e 49 minuti per percorrere le 600 miglia tra le isole caraibiche (vedi post precedente). Battendo cosi di un'ora e dieci minuti il record stabilito

    RORC Carribbean. Soldini farà match race con Argo.

    by  • 18 February 2019 • 1

    Maserati, il trimarano Mod 70 di Giovanni s Soldini, non partirà assieme alla flotta che oggi ha preso il via da Antigua per la regata Carribbean 600, tra le isole dei Caraibi. Partirà qualche ora dopo, assieme all'altro Mod 70 americano Argo, e quindi non entrerà nella classifica in tempo compensato della regata. Cosa è successo ?

    Jules Verne. Avaria al timone, Spindrift 2 si ritira dalla corsa al record.

    by  • 2 February 2019 • 1

    Purtroppo, la corsa di Spindrift 2 è finita. Già ieri sera l'amico Stefano Conte aveva annunciato il ritiro in un suo commento al mio post precedente. In effetti verso le 19 di ieri Yann Guichard ha comunicato ufficialmente di doversi ritirare dalla corsa al record del giro del mondo. A causa di una rottura del timone di

    Trofeo Jules Verne. Spindrift in azione per il record del giro del globo.

    by  • 31 January 2019 • 1

    Cominciamo dall'adesso. Il super trimarano da 131 piedi Spindrift 2 di Donna Bertarelli ha superato il traverso dell'isola Karguelen, in pieno sud Oceano Indiano. E' al suo quindicesimi giorno di corsa ed ha un vantaggio (abbastanza risicato) di 283 miglia sul record da battere, Che è quello di Idec Sport di Francis Joyon il quale due

    Coppa America. Arrivano nuovi sfidanti: superato il timore di flop.

    by  • 8 January 2019 • 1

    Poco prima di Natale, Team New Zealand e il Royal New Zealand Yacht Squadron hanno annunciato quella che potrebbe essere la sesta sfida nella 36° Coppa America: è olandese ed è stata (stranamente) presentata da due yacht club diversi. Di questo challenge in arrivo dall'Olanda si sa ancora poco, è pervenuta oltre il termine previsto del

    Sydney – Hobart. Mai lotta di gruppo per vittoria in reale fu più serrata.

    by  • 29 December 2018 • 1

    Una Sydney-Hobart davvero entusiasmante ques'anno. Non si erano mai visti 4 super maxi 100 piedi combattere in modo tanto ravvicinato per tutta la regata. All'arrivo il secondo, terzo e quarto hanno tagliato la linea nell'arco di 14 minuti. E il vincitore della line honour, Wild Oats XI, ha avuto un vantaggio più consistente, 28 minuti su

    Sudney – Hobart. Dove lottano i super maxi.

    by  • 26 December 2018 • 1

    C'è chi la definisce la più bella regata non transoceanica del mondo. E io sono d'accordo. La grande classica dell' emisfero australe, arrivata alla sua 74° edizione, è partta la mattina del giorno di Santo Steano (quando in Italia erano ancora le 3 di notte) dalla baia di Sydney. Arrivo a Hobart, capitale della Tasmania, dopo 630 miglia

    RORC Transatlantic Race. Soldini vince in reale, ma perde in compensato.

    by  • 3 December 2018 • 1

    Questa volta Giovanni Soldini col suo Maserati, trimarano da 70 piedi, ce l'ha fatta ad arrivare davanti al suo unico avversario: PowerPlay, l'altro Mod 70 ingluese di Peter Cunningham. Maserati ha conquistato la line honours, prima al traguardo, nella RORC Transatlantic Race, regata di 3000 miglia da Lanzarote (Canarie) a Greanada, nei Caraibi. Soldini e c

    Route du Rhum. L’impresa del grande Peyron sul “petit jaune”.

    by  • 26 November 2018 • 1

    Con l'arrivo di Loick Peyron a Pointe à Pitre ieri pomeriggio, si può dire conclusa la parte più interessante di questa Route du Rhum Destination Guadeloupe. Perché la sua era l'ultima appassionante sfida. E l'ha vinta alla grande. Il palmarès velico di Peyron è più lungo di un rosario, basti ricordare che nel 2014 ha vinto

    Rhum. Colpo di scena: Thomson stravince negli IMOCA ma non sarà primo.

    by  • 16 November 2018 • 1

    Il gallese Alex Thomson col suo missile Ugo Boss (monoscafo Imoca 60 piedi)  ha fatto una regata strepitosa. Sempre all'attacco, quasi sempre davanti,  scelte tattiche azzeccate, non ha smesso di allarare il solco con chi lo inseguiva. Alle 8, 10 minuti e 58 secondi di questa mattina ha tagliato la linea d'errivo di Pointe à Pitre. Dopo

    Rhum. Joyon batte Gabart di 7 minuti dopo 3.542 miglia (teoriche).

    by  • 12 November 2018 • 1

    Idec Sport di Francis Joyon ha tagliato la linea d'arrivo di Pointe à Pitre (Guadalupa) alle 4,21 (ora italiana) della notte passata. Macif con François Gabart è arrivato 7 minuti e 8 secondi dopo. Hanno percorso le 3.542 miglia di oceano Atlatico in 7 giorni, 14 ore e una manciata di minuti. Ambedue hanno battuto il precedente

    Route du Rhum. Flotta decimata da durissime condizioni meteo.

    by  • 9 November 2018 • 1

    E' cominciato il quinto giorno di regata ed è successo di tutto e di più. Come ho in parte riferito nel posto precedente e come hanno raccontato i commenti di vari lettori. Difficile entrare nei dettagli di un caos. Circa il 40 per ecento delle barche si è ritirata o è rifugiata in porti francesi e

    Route du Rhum. La scuffia del gigante. Fine corsa per Le Cléac’h

    by  • 6 November 2018 • 1

    Verso le 12 di oggi è arrivato alla Direzione della Corsa l'allarme sicurezza con la comunicazione che il grande trimarano di 100 piedi Banque Populaire IX con a bordo Armel Le Cléac'h (vincitore dell'ultimo Vendée Globe) aveva scuffiato. Si trovava a circa  340 miglia a nord-est delle Azzorre, con un vento sui 35 nodi e onde

    Route du Rhùm. Partita la cavalcata dei giganti.

    by  • 4 November 2018 • 1

    Giganti non solo perché in questa 11° edizione della Route du Rhùm Destnation Guadeloupe tra le 123 imbarcazioni partecipanti sonocompresi i giganteschi trimarani di 100 piedi (circa 32 metri), ma anche (e soprattutto) perché tra i 123 solitari in corsa ci sono i più grandi velisti oceanici del mondo. Nella grande maggioranza francesi. E non

    Middle Sea Race affollata. Soldini, Rambler 88…Ma vincono i piccoli.

    by  • 24 October 2018 • 1

    Sabato 20 ottobre è partita da La Valletta (Malta) quella che è la regata più bella del Mediterraneo. La Middle Sea Race, arrivata anche lei (come la Barcolana) al suo cinquantesimo anniversario. Il percorso di 608 miglia prevede la circumnavigazione della Sicilia, lasciando a sinistra Stromboli, Favignana, Pantelleria e Lampedusa, con ritorno a Malta. Le barche

    Cinquantesima festa della Barcolana. Vince la barca di casa.

    by  • 15 October 2018 • 1

    Non mi sono affrettato a scrivere della Barcolana che ha compiuto mezzo secolo per vari motivi. Intanto è l'unica manifestazione velica di cui parlano tutti i telegiornali e va sulle prime pagine dei siti dei quotidiani. Cosa che un po' infastidisce (me), perché su regate ben più serie, come Giraglia, Middle Sea Race, Palermo-Montecarlo... mai

    “Taccia (o si candidi) chi non è votato dal popolo”: SOS democrazia.

    by  • 12 October 2018 • 1

    Che il DEF del governo Salvini - Di Maio sia stato bocciato da tutti (Bankitalia, Inps, Confindustria, Sindacati, Ufficio parlamentare di bilancio, oltre che da tutti gli organismi economico-finanziari europei) è stato ampiamente documentato e commentato. Ma a questo panorama di incombente crisi economica si è aggiunto un tocco collaterale particolarmente grave e preoccupante per la

    A Valencia concluso il circuito TP 52: vincono gli americani di Quantum Racing.

    by  • 24 September 2018 • 1

    A Valencia, con 11 barche in gara, si è corsa l'ultima tappa della TP 52 Super series. Azzurra si presentava al secondo posto della classifica generale provvisoria, mentre gli americano di Quantum Racing era in testa classifica con un vantaggio quasi incolmabile di ben 32 punti. Indiscutibile la maestria della formidabile coppia  Dean Barker e Terry