• Global Ocean Race – Nannini quasi alle Azzorre aspettando la tempesta

    by  • 31 May 2012 • class40, financial crisis, Global Ocean Race, marco nannini, oceani, Regate, sergio frattaruolo • 0 Comments

    Mi piace +1 Tweet

    Questa ultima tappa della Global Ocean Race si sta rivelando più ostica del previsto, dopo la tempesta tropicale dei primi giorni e una fase successiva di venti leggeri e correnti contrarie, la flotta dovrà ora affrontare una forte depressione in formazione nel Nord Atlantico.

    Marco Nannini e Sergio Frattaruolo a bordo di Financial Crisis sono a circa metà strada per la Francia e quasi in vista delle Azzorre, alla luce delle previsioni meteo la scelta è quella di rimanere a sud sperando di evitare il peggio.

    Un ragionamento più conservativo che di reale tattica di regata, la classifica sin qui impone di portare a conclusione la tappa per preservare la seconda posizione in classifica, lanciarsi in un improbabile inseguimento eroico di Cessna Citation sarebbe un azzardo senza senso in termini di punteggio.

    Questo l’ultimo rapporto da Marco:

    Mi rendo conto che la nostra scelta non ha molto di eroico ma ragionando a sangue freddo e calcolatore questa e’ la scelta piu’ sensata per il risultato complessivo, trattare la barca come fosse di cristallo e portarla fino al traguardo e gioire di un secondo posto complessivo che mai mi sarei aspettato. Anche se superassimo Cessna al traguardo purtroppo risulteremmo comunque secondi nella classifica a punti, la classifica cambierebbe solo se noi o loro ci ritirassimo, quindi abbiamo piu’ da perdere che da guadagnare se decidessimo di spingere la barca al limite in un inseguimento a tutto testosterone.

    Ci prepariamo dunque per la sventolata dei prossimi giorni, speriamo di correre verso la francia senza far danni, ne avremo per almeno due giorni di venti molto intensi, c’e’ da augurarsi che il mare non diventi eccessivamente fastidioso.

    Via | marconannini.com

    Global Ocean Race – Nannini quasi alle Azzorre aspettando la tempesta é stato pubblicato su yachtandsail alle 21:24 di giovedì 31 maggio 2012.

    Leave a Reply